Rifasamento di una trafileria di rame: un esempio applicativo

Il caso che desideriamo presentare riguarda la compensazione dell’energia reattiva di un grande stabilimento, fabbricante cavi elettrici.

L’istallazione elettrica è composta principalmente da n.2 trasformatori da 1250KVAr ciascuno, collegati permanentemente in parallelo, di un quadro di distribuzione nel quale sono distribuiti tutti i carichi (ognuno protetto da interruttore magnetotermico).

I tipi di carichi sono prevalentemente degli inverter che comandano motori di trafilatrici, di nuova e vecchia generazione, e altre macchine automatiche necessarie per la produzione di fili in rame e alluminio.

L’obiettivo è di compensare l’energia reattiva con un rifasatore globale da installare a livello del quadro di distribuzione, per garantire un cosφ minimo di 0,95 sul contattore energetico generale, installato su lato Alta Tensione.

Per saperne di più, scarica la nostra Case History.

Comments for this post are closed.