Novità nella normativa Italiana per il rifasamento elettrico industriale

L’Autorità per l’Energia Elettrica e per il Gas ed il Sistema Idrico (AEEGSI) ha pubblicato la delibera 180/2013/E/EEL che entrerà in vigore dal 1 Gennaio 2016 introducendo alcune novità:

  • Le penali verranno applicate in fascia F1 e F2 se il cos(φ) medio mensile sarà inferiore a 0,95 ovvero se l’energia reattiva impegnata sarà superiore al 33% dell’energia attiva prelevata (Fino ad oggi il limite è del 50%). Per il superamento del 75% (cosφ<0.8) è previsto un secondo scaglione più gravoso

 

  • Inoltre il gestore della rete potrà chiedere all’utente un adeguamento dell’impianto, pena la sospensione del servizio di erogazione, se anche uno solo dei seguenti vincoli non venga rispettato:
    • Il cos(φ) istantaneo nel momento di massimo carico (fasce orarie F1 e F2)  non inferiore a 0,9;
    • Il cos(φ) medio mensile non inferiore a 0,7;
    • Il cliente non immette in rete potenza reattiva

 

  • I coefficienti economici per definire l’entità delle penali saranno definiti anno per anno in funzione dei costi del mix energetico, sulla base dei calcoli del valore delle perdite Joule sulla rete.

(fonte Anie Energia)

Se non si dispone di analizzatori di rete, molti gestori nazionali offrono il servizio di monitoraggio della rete. Richiedilo per essere preparato

Comments for this post are closed.